L’amore è la cosa più forte, dopo la verità

Buon anno a tutti i miei 3 affezionati lettori!

Dico 3 perché, se Manzoni si rivolgeva a 25 lettori, forse forse io ne ho qualcuno in meno. Il motivo di questa lieve differenza di pubblico rispetto al Manzoni mi è ancora oscuro, ma sono in contatto con statistici che stanno analizzando questa evidente anomalia.

Prima novità del 2013: da oggi post in doppia lingua. Non vorrei certo privare il resto del mondo del piacere di leggere i miei stillatizi latini.

Ma veniamo alla frase di oggi, estrapolata da una canzone di Biagio Antonacci. Forse non ha bisogno di essere commentata, la sua forza sta nella sua semplicità. Ora, vi chiederete, come può essere venuta in mente – a me – questa frase, il primo giorno dell’anno?? Ve lo spiego subito. Notte quasi insonne per conciliare festeggiamenti e levataccia all’alba per gli auguri ai parenti. Macchina gelida. Strada deserta alle 8 del mattino. Radio accesa sulla stazione sintonizzata qualche ora prima, durante il ritorno a casa (data la situazione è impossibile anche solo pensare di premere un pulsante per cambiare frequenza e cercare qualcosa di diverso). In radio musica da capodanno, ovvero canzoni a casaccio. Assonnate riflessioni dettate dalla circostanza, con tanto di bilanci del 2012 e buoni propositi per il 2013. Bisogno disperato di una frase ad effetto.  Trovata! …Almeno spero.

Seconda (quasi) novità del 2013: visto che in fondo avevo deciso di parlare anche di scienza in questo blog, da ora infilerò un po’ di matematica e fisica da tutte le parti, così perderò qualche altro lettore,  tanto si sa che “meglio pochi ma buoni”.

Ora, nella suddetta frase si dice che, in una scala di “forza”, verità-maggiore-di-amore. Prima di tutto identifichiamo la grandezza in gioco: la forza. Non sono un critico letterario, ma mi sbilancio e dico che qui la forza indica la capacità di durare nel tempo, la capacità di superare le difficoltà e di tenere unite le persone.  Se non fosse per la faccenda delle difficoltà, sembrerebbe un perfetto slogan per una colla a presa rapida: dura nel tempo, tiene unite le cose. Ma forse non è nemmeno così  ardito paragonare la suddetta “forza” alla “collosità”, solo che in questo caso sono le persone a dover stare incollate, non i pezzettini di ceramica dei soprammobili rotti dal terremoto (in questo esempio, ogni riferimento a fatti realmente accaduti è puramente casuale).  Ora, quindi, introduciamo una grandezza fisica per indicare la collosità, ladies and gentlemen, il coefficiente di attrito.

Conclusione del sillogismo: la verità ha un coefficiente di attrito maggiore dell’amore.Pasticcino Goccia

Accidenti, forse ha pure un senso. Si dice “la verità ti fa male, lo so“, già che siamo in tema di canzoni. Anche se a volte la verità può far male e non è la strada più comoda, quanto è difficile poi rompere un legame umano basato sulla sincerità e sulla verità? Boh, io sono già piuttosto scarso come scienziato, figuriamoci a fare il sociologo.

Foto del giorno: pasticcino di Capodanno dal nome quantomai azzeccato: goccia. Chiamarlo Stillatizio pasticcino sarebbe stato molto ma molto meglio.

Love is the strongest thing, after the truth

Happy New Year to all my three loyal readers!

I say three because, if Manzoni referred to 25 readers, maybe perhaps I have not as many as him. The reason for this slight difference in public with respect to Manzoni is still obscure to me, but I am in contact with statistics that are analyzing this apparent anomaly.

First news of 2013: from now posts will be in two languages. I wouldn’t like to deprive the rest of the world of the pleasure of reading my “stillatizi latini”.

But let’s get to today’s sentence, taken from a song by Biagio Antonacci. Maybe it doesn’t need to be commented out, its strength lies in its simplicity. Now, you will ask, how could this phrase come to mind – to me – on the first day of the year? I’ll explain it right now. Almost sleepless night for celebrations and early rising at dawn to give the wishes to relatives. Freezing cold car. Deserted road at 8 am. Radio on the the station tuned a few hours before, on the way back home (you can understand it is impossible even to think about pressing a button to change the frequency and try something different). In radio New Year’s Eve’s music, which means songs at random. Sleepy thoughts dictated by circumstance, with balances of 2012 and resolutions for 2013. Desperate need of a effect-phrase. Found it! At least … I hope.

Second news of 2013 (not properly “new”): as I decided to talk also about science in this blog, from now include a little mathematics and physics everiwhere, I know that I will probably lose some other readers, but you know that it is better to have few but good readers.

So, in the above sentence is said that, on a scale of “force”, truth-greater-than-love. First of all, let’s identify the what is meant with the word “force”. I am not a literary critic, but I imagine that here the strength indicates the ability to last over time, the ability to overcome difficulties and to keep people together. If it were not for the matter of difficulty, it would seem a perfect slogan for a quick-setting glue: long lasting, holds things together. But perhaps it is not even so wrong to compare the above “force” to the “stickiness”, but in this case are the people that have to be glued, not the pieces of broken pottery ornaments destroyed by the earthquake (in this example, any reference to facts actual events is purely coincidental). Now, therefore, we introduce a physical quantity to indicate the stickiness, Ladies and Gentlemen, the coefficient of friction.

Conclusion of the syllogism: the truth has a coefficient of friction greater than love.

Gee, maybe it also has a meaning. a famous italian song says “the truth hurts, I know“, since we are on the subject of songs. Although sometimes the truth can hurt and it is not the easiest way, then how difficult is it to break a human connection based on sincerity and truth? Dunno, I’m already quite poor as a scientist, let alone do the sociologist.

Picture of the day: New Year’s  pastry with a perfect name: drop. Calling it “Stillatizio pastry” would have been much, much better.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...